IRCCS Don Gnocchi – Firenze – IT

PORTFOLIO

Il Centro, intitolato a Don Gnocchi è una struttura riabilitativa di assoluta eccellenza a livello europeo, è stato progettato con tecniche innovative con particolare attenzione alla sostenibilità e all’uso prioritario di fonti rinnovabili, con l’installazione di pannelli solari e fotovoltaici e con lo studio del sistema di pareti ventilate per le pareti esterne.L’intervento di Palagio Engineering oltre a caratterizzare fortemente nell’aspetto esteriore della struttura, con l’utilizzo di materiali come il cotto, il marmo grolla e l’alucobond, il Riverlack e il Trespa consente di mantenere al suo interno la temperatura ideale per assicurare il massimo del confort.

6000 i metri quadri di parete ventilata in cotto che rivestono le zone laterali e il retro dell’edificio così come la parete curva posta all’ingresso principale del complesso ospedaliero. Le lastre Terrablock e TerraBlockR sono lunghe 110 cm e presentano una superficie sabbiata di colore rosso naturale. La peculiarità estetica si gioca su un’alternanza fra lastre rigate, che rivestono le torri dei vani scala, e di lastre lisce che ricoprono le zone dedicate alla degenza (a quest’ultime si succedono fasce marcapiano in alluminio anodizato). La struttura di sostegno delle lastre, l’Xl System di Palagio Engineering, è in alluminio ed è stata progettata in funzione dell’edificio e della sua ubicazione.

Tecnica

700 i metri quadri di Schermature Frangisole composte da elementi TerraTube sempre in cotto di colore rosso naturale e con superficie sabbiata, posti a schermatura di alcune finestre e nelle zone laterali e frontale in cui diventano parte integrante della circostante facciata i cotto.

La struttura in alluminio Xl system di Palagio Engineering è stata utilizzata anche per la parete ventilata in marmo “Grolla”, pietra dal colore bianco con venature proveniente da cave del Cornedo Vicentino; per la Parete ventilata in alucobond color champagne, 300 mq di rivestimento che caratterizza le zone dei vani scala adiacenti all’ingresso e che si raccorda a quello in copertura con lastre curve che riprendono le linee della bolla in vetro, per il Rivestimento in Trespa, 600 mq di lastre bianche a rivestimento superiore del portale in legno del fronte dell’edificio, ed infine per il Rivestimento in Riverclack@ 400 mq di pannelli bianchi a copertura del portale in legno del fronte dell’edificio.